Sezioni di vendita

Diploma e Decorazione Ordine Militare di Savoia

Crimea 1855 – Diploma e Decorazione Ordine Militare di Savoia

L’intento iniziale del re Vittorio Emanuele I fu di creare una onorificenza che potesse sostituire quelle francesi, come la Legion d’onore, di cui furono insigniti numerosi soldati italiani che ebbero militato nelle armate di Napoleone. Infatti in questo periodo molti sovrani restaurati dal Congresso di Vienna preferirono creare onorificenze sostitutive piuttosto che abolire quelle già concesse, è il caso anche della Croce di ferro prussiana. Passata la tempesta napoleonica l’Ordine militare di Savoia fu abbandonato a favore del tradizionale Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro. Con decreto del 28 settembre 1855 fu ricostituito l’ordine per volere del re Vittorio Emanuele II e riformato dal generale Giacomo Durando.

La riforma Durando previde l’attuale scala gerarchica e la concessione dell’onorificenza sia a cittadini italiani sia stranieri. La prima occasione per distribuire le medaglie del nuovo ordine riformato fu la guerra di Crimea. Furono decorati il comandante piemontese della spedizione Alfonso Lamarmora, il maresciallo di Francia Jean Jacques Pèlissier e il generale Giacomo Simpson. Questo diploma con relativa commenda di seconda classe corrisponde cronologicamente al NUMERO 5 delle concessioni. Siamo di fronte ad un cimelio di inestimabile valore storico e militare del risorgimento Italiano. Ogni altro approfondimento non rende onore alla perfezione, originalità e rarità di questa altissima decorazione e del suo insignito.

Non più disponibile

Traduci